giovedì 23 maggio 2019

Un bel gioco per un LO colorato!


Oggi parliamo di GIOCO. Se cercate questa parola su Wikipedia ad un certo punto arriverete a queste citazioni "Immanuel Kant definì il gioco un'attività che produce piacere, classificabile in gioco di fortuna, gioco di arte e musicale, gioco di pensieri.
Nemmeno la natura è priva di manifestazioni di giochi, quali le sovrabbondanze, le superfluità; Friedrich Schiller riconobbe in questo fenomeno la manifestazione del gioco estetico. Inoltre affidò al gioco la funzione di tramite per raggiungere la libertà e l'espressione della fantasia"
Gioco per raggiungere la libertà e l'espressione della fantasia... 
Potrei tatuarmela questa frase. Ed è così che mi sento e senza questa sensazione io non voglio vivere. Ed è grazie alle cose che pasticcio (creo) non mi farò mai mancare la libertà e il piacere di giocare... 
In questo caso ho giocato con i colori, lo scotch di carta, le foto di un aperitivo favoloso preso a Palermo con le Amiche speciali, tutto questo per fermare su carta un momento di libertà di cuore. La sfida diciamo tecnica era poter utilizzare washi... ora come tutto, e lo sottolineo...COME TUTTE... anche io ho mille mila washi tape, ma volete che abbia quello giusto al momento giusto? NO!  


Così ho deciso di crearmeli, con i miei colori ...le mie scritte... i miei disegni...
Ed ecco il processo.

Ho steso il mio scotch di carta, l'ho colorato grossolanamente, ho scelto i timbri giusti e via, avevo i washi che proprio mi servivano. Su Youtube troverete mille mila esempi su come farli, e vi garantisco che questo gioco vi darà un sacco di soddisfazione e di senso di libertà.

Una volta asciutti, ho preso tutti gli elementi necessari e ho cominciato a giocare all'interno del mio spazio bianco, muovendo, spostando, componendo, ritagliando... insomma tutti quei giri in giri che facciamo fare alle parti che compongono il Layout, o la pagina, o la card che stiamo facendo.


H cercato di bilanciare gli spazi aggiungendo anche alcuni dettagli di un bellissimo acetato "Better Together" della American Crafts.
Ho terminato il tutto con uno dei mie soliti ghirigori sui bordi della pagina, alcuni schizzi dei medesimi colori della Prima che avevo utilizzato anche per i washi e i Dots di Florileges neri opachi.

Vi lascio alle foto del progetto, ad alcuni dettagli. 







E vi prego.... giocate, giocate sempre...!!!!

A presto!

8 commenti:

  1. Il tuo tocco inconfondibile! Colori, schizzi e libertá!! Mi piace tantissimo!! Non avevo pensato a creare i washi!! 🤩🤩🤩

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Sara! Si si può fare ed è davvero divertente!

      Elimina
  2. Bellissimo LO e bellissima l'idea di crearsi gli washi da se!!!

    RispondiElimina
  3. Bravaaaa che bellissimo wow

    RispondiElimina
  4. anni fa li feci anche io seguendo un tutorial di una artistica di Catania, e mi ero quasi dimenticata di questi washi fatti anche con striscioline di stoffa e doppio adesivo, grazie per avermeli riportati alla memoria

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Nadia si!!!! Dai proviamoci... è una bellissima idea con la stoffa!

      Elimina